Mario Buyer

I libri di Mario Boyer, nella collana editoriale SenzaBarcode. Editi dalla Casa Editrice Rupe Mutevole. Anno 2019/2020

Casa Editrice Rupe Mutevole

PREFAZIONE di Franco Ottaviano “La crisi del progetto”. Mario Boyer si addentra in questo labirinto tematico. Nel titolo non vi è punto di domanda. Tuttavia molti gli interrogativi che il testo ci pone. L’autore ci soccorre attingendo a molte discipline. Richiami, suggerimenti di percorsi intellettuali. Sullo sfondo, premessa indispensabile, la sua biografia: esperienza sindacale e politica, gli interessi culturali. Un intreccio con un’idea del “progetto” che si collega al pensiero di Heidegger, un modo di essere dell’uomo, che porta alla comprensione delle strutture del mondo. Nessun dubbio. La crisi ci è presente. Complesse le sue radici, le ragioni. Ravvicinate e più lontane nei tempi. Una ricerca ancora tutta da farsi, Mario ne delinea i contorni soggettivi e collettivi. Dell’individuo e della società – mondo. Uno scavare che chiama in causa l’assenza di teoria. Un vuoto. Solo un fondato approccio teoricovaloriale può indagare la crisi, senza il quale impossibile uscirne, o almeno tentare di uscirne. Percorrere quel “cunicolo” indicato. Quegli spiragli di apertura intravisti. Senza adeguati strumenti interpretativi resteremmo nella desertificazione. Smarriti. Inerti. Eppure se manca il/un progetto del cambiamento, quello profondo irreversibile, e non la retorica dei falsi d’annata, altri poteri costruiscono i loro progetti. Nuovi domini, nuove e sottili forme dell’alienazione, dello sfruttamento. È sempre stato così.

Acquista il libro

 

 

 

 

“I sotterranei”: Protagonista della stagione delle grandi mobilitazioni sociali contro la globalizzazione liberista e in difesa della natura e dell’ambiente, Federico ha fallito politicamente e umanamente, il suo sogno è naufragato e la sua vita non ha più un futuro davanti a sé. La drammatica conclusione della sua vicenda umana è così simbolo di un fallimento generazionale collettivo di quella gioventù che si è battuta generosamente per una alternativa di sistema, economica, ambientale e sociale. “Palude”: Siamo nel 2070. Pietro e Bruna, marito e moglie, sono due ricercatori universitari di Storia moderna che dopo anni di impegno intellettuale hanno abbandonato la ricerca e lasciato la città trasferendosi in un podere in vicinanza del mare per dedicarsi all’agricoltura. Li ha determinati a questo cambiamento radicale la convinzione che il mondo si sta avvicinando alla fine della storia umana… “Il cimitero degli uccelli”: La storia di queste tragedie è una critica radicale alla concezione antropocentrica della vita nel Pianeta e alle giustificazioni religiose o razionalistiche cui essa attinge (…) L’uomo non appare in nessuno dei Quadri.

Acquista il libro

Categories: Autori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: